BlogCheFa.me il menu digitale per il tuo ristorante | Exasys

10 Luglio 2020

Il menù, i dettagli, la sua carta, il carattere con cui è stato scritto e sì, anche il suo stato di conservazione ci possono dire molto del locale in cui ci accingiamo a mangiare, facendoci pregustare o temere l’imminente esperienza gastronomica.

L’emergenza sanitaria scatenata dal coronavirus ha sollevato un problema, tutt’altro che marginale; ci ha costretti a fare a meno di qualsivoglia esperienza tattile; perché anche sfogliare un banalissimo menù racchiuso all’interno della propria cartellina in finta pelle, potrebbe trasformarsi in un’occasione di contagio.

Il virus, può permanere sulle superfici, anche di carta o di plastica; per questo scambiarsi il menu tra commensali o ancora peggio, fra tavoli può comportare un rischio.

È vero, basterebbe igienizzare grossomodo le pagine e dare ai clienti la possibilità di pulirsi le mani subito dopo aver ordinato la propria cena, magari con un gel gentilmente offerto dalla casa, ma in molti hanno preferito evitare questa prassi un tantino ospedaliera, optando invece per una soluzione digitale che strizza l’occhio a coloro che hanno a cura l’ambiente.

La rivincita del QR Code

Nell’ambito della ristorazione, i menù in formato digitale si possono annoverare tra le novità più interessanti degli ultimi anni, un’innovazione sorta grazie alla diffusione degli smartphone, che promette vantaggi sia per i clienti che per gli esercenti.

Inutile negare che l’utilizzo di questi strumenti sta cambiando la vita delle persone, inducendo comportamenti e abitudini impensabili fino a pochi anni fa, nei rapporti sociali quanto nella fruizione delle informazioni.

La navigazione da mobile, del resto, ha superato quella da personal computer, con un trend di crescita netta e costante, mentre il nostro Paese si distingue per la sua particolare passione per lo smartphone, con oltre il 70% dei cittadini che ne possiede uno, dato numerico anche superiore se si considerano nello specifico i giovani under 35.

In molti avevano smesso di scommetterci. Quel quadratino arzigogolato in bianco e nero, che talvolta il nostro smartphone si rifiutava categoricamente di riconoscere, sembrava aver imboccato il viale di quelle innovazioni tecnologiche potenzialmente capaci di rivoluzioni epocali, ma sconfitte alla prova dei fatti.

Il QR Code è diventato l’alleato ideale di tutti quei ristoratori che per precauzione hanno deciso di sospendere la distribuzione dei propri menù. Già, perché in fondo il problema menu può essere risolto disseminando qua e là nel locale qualche totem che il cliente possa inquadrare con il proprio smartphone per poi consultare con tutta calma la carta direttamente dallo schermo.

 

La nostra soluzione

Exasys grazie alla sua professionalità ed esperienza nel settore informatico presenta CheFa.me, la soluzione smart per qualsiasi ristorante, dal più elegante agli street food.

Con una semplice registrazione da parte del titolare è possibile ricevere un QR Code da posizionare sui propri tavoli, in modo da offrire la possibilità ai clienti di scansionare o digitare il link per visualizzare il menu in formato digitale.

Scegli la professionalità, Exasys è partner della tua ripresa.

http://chefa.me

https://exasys.it/wp-content/uploads/2020/06/logo-320x122.png
https://exasys.it/wp-content/uploads/2020/06/logo.png
Informazioni

Interessato ? Inserisci la tua email oppure il tuo numero di telefono. Ti contatteremo presto.

Presa visioneInformativa Privacy

Exasys S.r.l. via Fondicello, 46/48 – 70026 Modugno (Bari)
PI 07563240725. REA BA-566625. Registro imprese di Bari – Sezione ordinaria – Cap. Soc. € 50.000 i.v.