fbpx
 

Bandi e finanziamenti
per gli Istituti scolastici

Sistemi di collaborazione interattiva

Bandi & Finanziamenti attivi

In questa sezione dedicata ai bandi e ai finanziamenti per le scuole e le istituzioni educative italiane puoi trovare tutte le informazioni relative alle opportunità di finanziamento attive e puoi accedere alle informazioni generali e a tutte le risorse utili su:

  • Bandi PON 2014-2020 per la scuola
  • Bandi PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale)

Altre opportunità di finanziamento rivolte a scuole o istituzioni educative indetti ad esempio dal Ministero Pari Opportunità, INDIRE o le singole regioni

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) [Leggi…]

Si tratta di un piano di investimento per completare la modernizzazione degli ambienti scolastici italiani.

Il fine è quello di accompagnare la transizione digitale della scuola italiana, trasformando le aule scolastiche precedentemente dedicate ai processi di didattica frontale in ambienti di apprendimento innovativi, connessi e
digitali (Azione 1 – Next Generation Classrooms) e potenziando i laboratori per le professioni digitali (Azione 2 – Next Generation Labs).

https://exasys.it/wp-content/uploads/2023/01/tappa_procedurale.png

Azione 1 ) Next Generation Classrooms

È la prima azione del Piano Scuola 4.0 che prevede la trasformazione di almeno 100.000 aule “tradizionali” in ambienti di apprendimento innovativi, in tutte le scuole primarie e secondarie, di I e di II grado.

Per far ciò gli spazi dovranno essere completamente ripensati, a partire dalla dotazione di arredi che dovranno essere per lo meno modulari e flessibili, per consentire rapide riconfigurazioni dell’aula o ancor meglio trasformabili e riponibili fino a liberare completamente lo spazio. Massima attenzione quindi anche alle tecnologie – a monitor interattivi e dispositivi personali per tutta la popolazione scolastica – ma anche alle tecnologie più nuove, che favoriscono l’esperienza immersiva, con forti collegamenti con ambienti virtuali e nuove competenze digitali, la possibile fruizione di tutte le lezioni da casa, una connettività completa.

Le nuove classi, oltre ad avere uno schermo digitale, dispositivi per la fruizione delle lezioni anche in videoconferenza e dispositivi digitali individuali o di gruppo (notebook, tablet, etc.), dovranno avere a disposizione, anche in rete fra più aule, dispositivi per la comunicazione digitale, per la promozione della scrittura e della lettura con le tecnologie digitali, per lo studio delle STEM, per la creatività digitale, per l’apprendimento del pensiero computazionale, dell’intelligenza artificiale e della robotica, per la fruizione di contenuti attraverso la realtà virtuale e aumentata.

Per il miglior utilizzo didattico dei dispositivi è opportuno che la scuola organizzi anche un proprio catalogo di risorse digitali di base, software e contenuti disciplinari o interdisciplinari, disponibili anche sul cloud. Le classi ricomprese nel progetto di trasformazione dovranno essere connesse in modalità cablata e/o wireless, anche
sulla base dei precedenti finanziamenti ottenuti con le misure dei fondi strutturali europei e dell’iniziativa REACT EU.

DOTAZIONI

  • arredi modulari e flessibili per consentire rapide riconfigurazioni
  • connessione
  • schermo digitale
  • dispositivi per la possibile fruizione a distanza di tutte le attività
  • dispositivi per la promozione di scrittura e lettura
  • dispositivi per la fruizione di contenuti attraverso la realtà virtuale e aumentata e per esperienze immersive
  • dispositivi per lo studio delle STEM, per la creatività digitale, per l’apprendimento del pensiero computazionale, dell’intelligenza artificiale e della robotica
  • integrazione tra aula fisica e ambiente/piattaforma virtuale, per incoraggiare nuove dimensioni di apprendimento ibrido
  • accesso al catalogo digitale, raccolta di risorse digitali di base, software e contenuti disciplinari o interdisciplinari, disponibili anche sul cloud.

Azione 2) Next Generation Labs
È la seconda azione del Piano Scuola 4.0 per la realizzazione di laboratori per le professioni digitali del futuro in tutte le scuole secondarie di II grado.

ALLEGATI
Piano Scuola 4.0.

PON per la Scuola 2014-2020 [Leggi…]

Il bando PON Ambienti didattici innovativi per la scuola dell’infanzia (Asse V – Priorità d’investimento: 13i – FESR), lanciato con l’Avviso pubblico Prot. 38007 del 27 maggio 2022, intende sostenere la realizzazione di ambienti didattici innovativi nelle scuole dell’infanzia statali, la creazione o l’adeguamento di spazi di apprendimento innovativi.

SCADENZE

15 gennaio 2023 – data ultima per impegno risorse

31 marzo 2023 – data chiusura progetti (rendicontazione).

L’obiettivo è quello di introdurre nelle prime esperienze di apprendimento dei bambini nella fascia di età 3-6 anni l’acquisizione delle prime abilità nel pensiero critico e nel problem-solving, nel pensiero computazionale, nella collaborazione, nella comunicazione, nella creatività, nell’alfabetizzazione tecnologica, nelle STEM, presuppone la disponibilità di spazi didattici e di strumenti ottimali per favorire le pratiche più appropriate per l’esplorazione e la scoperta, il gioco, la creatività, la sperimentazione e il benessere, con la creazione di ambienti esperienziali.

BENEFICIARI DELL’AVVISO

Sono ammesse a partecipare al presente Avviso le istituzioni scolastiche statali con sezioni di scuola per l’infanzia attive, appartenenti alle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, EmiliaRomagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.
Ciascuna istituzione scolastica statale può presentare una sola candidatura.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Gli interventi ammissibili prevedono l’allestimento e/o l’adeguamento degli ambienti destinati all’apprendimento a disposizione delle sezioni di scuola dell’infanzia, attraverso l’acquisto di arredi e attrezzature didattiche e digitali coerenti con gli obiettivi educativi della fascia di età 3-6 anni.

MASSIMALI DI SPESA

L’importo massimo del finanziamento per la realizzazione di “Ambienti didattici innovativi per la scuola dell’infanzia” è pari a euro 75.000,00 IVA inclusa.

Per la fornitura di beni e attrezzature la scuola dovrà spendere almeno il 90% dell’importo richiesto fino ad un massimo del 100% dell’importo del finanziamento.

Gli strumenti acquistabili con questo finanziamento sono:

  • Arredi
  • Attrezzature digitali innovative
  • Attrezzature didattico-educative.

La dotazione di arredi non può superare più del 60% del budget a disposizione e  devono essere fatti per supportare la riconfigurazione dello spazio sulla base delle attività previste nel progetto educativo (tavoli per osservazione e attività esperienziali, arene riconfigurabili e tribunette, carrelli mobili, armadi e contenitori, librerie, sedute morbide e cuscini, tappeti didattici e luminosi, eventuali pareti mobili, ecc.).

La dotazione di attrezzature digitali innovative deve prevedere kit e strumenti per l’introduzione al coding, alla robotica educativa, alle STEM, kit per la creatività digitale, il making e il tinkering, proiettori e altri strumenti digitali per la creazione di ambienti immersivi, schermi digitali interattivi adeguati, piani luminosi, attrezzature
per riprese audio e video e per il digital storytelling, stampanti e penne 3D, strumenti musicali digitali, software e app didattiche, sussidi digitali specifici per bambini con disabilità.

Per attrezzature didattico-educative si intendono kit per lo sviluppo del linguaggio e l’educazione alla lettura, kit per lo sviluppo delle abilità numeriche e di problem- solving, kit e strumenti per costruzioni tridimensionali, per laboratori creativi, per lo sviluppo della motricità, per l’educazione emotiva …

In merito alle spese ammissibili si precisa che non sono ammessi gli acquisti di cancelleria e materiale di facile consumo e i canoni di abbonamento a servizi.

ALLEGATI
Avviso pubblico 38007 del 27 maggio 2022.

Altri fondi per le scuole
In questa sezione puoi trovare bandi e fondi destinati alle scuole o alle istituzioni educative che non appartengono alle categorie dei PON 2014-2020 o Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), come ad esempio i fondi assegnati dal governo per l’emergenza Covid (Cura Italia e Ristori), bandi indetti dal Ministero delle Pari Opportunità, dall’Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) o dalle singole regioni.

Resta in contatto

Domande ? Inserisci la tua email o numero di telefono.
Sarai ricontattato dal nostro staff.

    Presa visione Informativa Privacy